Please activate JavaScript!
Please install Adobe Flash Player, click here for download

Kat 17_fr_NEU

1498 1498 Qualche volta qualcuno viene sollevato da una difficile decisione! Nel nostro caso è Fantala che si incontra e scontra con i nostri piani. Mettiamo la tenda in una spiaggia solitaria sull’Oceano Indiano quando ci raggiunge sul telefono satellitare la seguente notizia funesta: Un ciclone fortissimo si sta avvicinando rapidamente con raffiche con picchi superiori ai 300 chilometri orari. Con categoria 5 della scala Saffir-Simpson articolata in cinque categorie è il ciclone più forte da quando si è cominciato a fare le misurazioni in questa regione dell’Oceano. I meteorologi avvertono il sopraggiungere di fortissime piogge. Tutto il traffico marittimo è stato interrotto fino FANTALA: L’OBIETTIVO È LA STRADA a prossima comunicazione. L’imbarcazione che sta venendo da noi deve tornare indietro. Cosa facciamo adesso? Prendiamo una decisione democratica. Ci sono due possibilità. O percorriamo i rimanenti 70 chilometri fino alla cima della penisola per trovare forse lì un’imbarcazione e accorciare attraverso Mananar il tragitto originariamente pianificato. Questo può durare giorni, nel peggiore dei casi settimane. E cosa succede se Fantala ci raggiunge? Stare a guardare il ciclone tropicale da qualche parte, forse senza mangiare? Non significherebbe forse programmare un possibile covo di rabbia? Oppure … percorrere la stessa via che abbiamo già percorso fino a qui per il ritorno e verificare l’opzione a Antalaha, via

Sommaire des pages