Please activate JavaScript!
Please install Adobe Flash Player, click here for download

Kat 17_fr_NEU

1494 1494 Il Madagascar diventa un vero banco di prova! Ora, metà aprile, la stagione delle piogge dovrebbe essere finita già da un pezzo. Ma non è così! Alcune zone di terra sono ancora completamente sott’acqua. Più volte al giorno ci sorprende un violento acquazzone tropicale scrosciante. La marcia sulla pista deformata assomiglia a un percorso con la slitta sul ghiaccio. I primi chilometri di pista rappresentano quindi la fase per prendere confidenza con le pesanti macchine tra i 250 e i 300 chili. Dietro a ogni curva ci aspetta una nuova sfida di marcia. Lottiamo in mezzo a buche di fango in cui le nostre moto sprofondano fino alla sella, restiamo COME DIVENTANO AMICI DEGLI SCONOSCIUTI bloccati nella sabbia, portiamo su le moto su ponti disfatti, procediamo a rallentatore per la spossatezza. Il caldo umido ci logora le forze. La rete ampiamente diffusa e tortuosa di corsi d’acqua che attraversa i fitti boschi di mangrovia rende incredibilmente difficile il proseguire. Il percorso diventa sempre più difficile e i ponti pericolanti. Le assi di legno si piegano sotto il peso delle nostre Adventure-bikes cariche. Sarebbe una roulette russa, semplicemente andarci sopra sparati. Dobbiamo esaminare ogni ponte, valutare i rischi e chiudere le buche. Si prosegue molto lentamente e con difficoltà estreme. Inoltre la pioggia non vuole smettere! Per fortuna abbiamo con noi cinghie e

Sommaire des pages