Please activate JavaScript!
Please install Adobe Flash Player, click here for download

Kat 17_fr_NEU

598 598 all’improvviso si fa silenzio. Una vecchia strada sterrata ci porta lungo case abbandonate. Ogni tanto ci sono dei resti di asfalto. Spegniamo i motori. Ascoltiamo. Pace. Tra i muri cadenti e le finestre e porte aperte, il vento fischia gira e urla. Avanzi di lamiera arrugginita di un tetto sbattono su e giù, cantando una nenia da brivido. Ci viene in mente il destino di tutti coloro che qui hanno perso la loro dimora; torniamo indietro avvolti in tetri pensieri. A Bari Sardo ci accoglie una serata allegra e spensierata. Facciamo danzare le moto in un allegro ritmo di curve lungo la costa orientale e dirigiamo gli enduro verso la costa passando l’affollato centro cittadino. Come una composizione scenografica, di fronte al tramon- to, l‘antica torre della fortezza del XIV secolo domina la spiaggia pittoresca. Un odore di aglio e spezie si diffonde dalle cucine dei tanti ristoranti. Non rimaniamo

Sommaire des pages