Please activate JavaScript!
Please install Adobe Flash Player, click here for download

Kat 17_fr_NEU

[ IN SELLA ALLA RAMBLER ] In realtà ci sono due Rambler, identiche a parte il colore: una nera/grigia/gialla Touratech, la seconda con i classici colori sportivi BMW: bianca con tre strisce in viola, blu e rosso. La connessione con il motociclismo sportivo è gius- tificata: con 125 cv e meno di 200 kg di peso la Rambler ha a disposizione fin dall’inizio un gran potenziale. Dato che questi prototipi funzionano senza gestione elettronica del motore, di conseguenza le moto reagiscono in modo diretto, e tosto, cosa che richiede un controllo accurato dell’accelerazione. Dopo qualche ricalibrazione (meno decelerazione, non di più) la Rambler diventa maneggevole e rivela le sua capacità di zompettare su un terreno grezzo, infatti laddove una GS probabilmente si infognerebbe, la Rambler salta da un punto all’altro. Così stretta nel centro, che si ha la sensa- zione di una moto Enduro da competizione. È solo nel momento in cui si dà decisamente gas che ci si ricorda di trovarsi su una bestia ruggente da 1200 cc Ad ogni modo Herbert capisce bene che la responsabilità viaggia insieme con la potenza. Non sfrutta a pieno le pres- tazioni estreme della Rambler per correre a briglia sciolta senza motivo nel paesaggio, ma per rendere il suo viaggio semplice e piacevole. 482

Sommaire des pages